mercoledì, aprile 09, 2008

ROTTEN SOUND + THE OCEAN + VICTIMS + TRAP THEM





LIVE REPORT 05/04/08 @ Feirwerk - Monaco di Baviera

Sabato pomeriggio, ore 4:30 partenza per Monaco; dopo la cancellazzione della data milanese del tour rotten sound + the ocean + victims + trap them non mi sono dato per vinto, la voglia di vedere i trap them e rivedere (la terza volta per me) i the ocean è troppa. 337km non sono pochi ma nemmeno così tanti come potrebbe apparire. Arrivo al locale verso le 7:00, posto veramente bello, palco ad altezza buona (al ginocchio), nessun tipo di transenna ne security; chiaramente la maggior parte del pubblico è la per victims e rotten sound, almeno così pare ad un primo colpo d'occhio: ci sono parecchi crust e grinders.

Ore 7:40 circa: inizia il primo gruppo, i Trap Them. Un incrocio tra hardcore/grind 'n'roll e qualcosa di più "crustoso"; grande carica, tengono ottimamente il palco e suonano veramente bene, sia pezzi dell'ultimo ep sotto deathwish che del primo album. Si può dire che fossi la quasi esclusivamente per loro, sono rimasto più che soddisfatto, set corto ma feroce, da rivedere al più presto!

Ore 8:15 e tocca ai Victims, via cul crust signori. Dopo averli visti l'estate scorsa in Belgio sapevo gia cosa aspettarmi e sinceramente non ero molto allettato all'idea di rivederli; invece questa volta mi hanno colpito positivamente, pezzi quasi tutti uguali tra loro, belli veloci e sporchi come si addice ad una band così. Sporchi anche i capelli del chitarrista (ahah) ma promossi insomma questa volta, merito forse della mia maggior attenzione.

Ore 9:00, è la volta dei The Ocean. Mmm, giudizio difficile questa volta, forse dovuto al fatto che precambrian, dopo un iniziale entusiasmo, mi ha davvero stufato. Ovviamente suonano per la maggior parte pezzi tratti dall'ultimo lavoro, alcuni davvero pesanti, che colpiscono e sono ben suonati, altri invece lasciano molto a desiderare. Mi viene quasi da dire che siano troppo esosi, troppo ricercati e finiscono quindi per perdere il loro vero scopo, spaccare! Una pezza ce la mettono sicuramente le luci stroboscopiche che per tutta la durata dello show non fanno altro che ammazzare la retina con colori che passano dal blu, al rosso, al verde. Visivamente come impatto è veramente bello. Per fortuna a farmi tornare il sorriso ci pensano le ultime due canzoni tratte da eolian, the city in the sea e the queen of food-chain, poste in chiusura.
Promossi per il finale, promossi per for the blue cold now reigns, per il resto diciamo che sono rimasto un pò interdetto, forse anche per la presenza di 2 cantanti che sinceramente non mi convincono del tutto.

Ore 10:00 e salgono sul palco i Rotten Sound. Ammetto di aver seguito lo show in disparte e senza far foto, non è proprio il mio genere. E' innegabile il fatto però che abbiano tritato qualsiasi cosa li passasse a tiro, pur suonando senza basso in quanto il bassista era infortunato.

Era l'ultima data del tour, quindi goliardia a livelli esorbitanti, in tutti e 4 i set comparivano sul palco per far cazzate, cantare etc, membri dei the ocean, victims e trap them. Il tutto è culminato nel finale, quando durante l'ultimo pezzo dei rotten sound ci saranno state sul palco altre 4-5 persone oltre alla band. Ahah, tutti a pettonudo, stage diving selvaggio e ignoranza a mille.

Salvation.

3 commenti:

Gallo88 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gallo88 ha detto...

ahahahah bastardo fortunato... D: (il commento di prima era troppo volgare l'ho cancellato...)

Romilar ha detto...

sei un grande! sei partito! massimo rispetto!